Eventi e manifestazioni
dal 19 Febbraio 2017 al 16 Aprile 2017
UMBRIA, OASI E CASTELLO: UN TANDEM DI BELLEZZE IN CONCORSO FOTOGRAFICO
immagine UMBRIA, OASI E CASTELLO: UN TANDEM DI BELLEZZE IN CONCORSO FOTOGRAFICO
Clicca per ingrandire
Il Comune di Alviano, in collaborazione con Sistema Museo e Oasi WWF Lago di Alviano, organizza il 1° Concorso fotografico “Tandem – la coppia (di foto) più bella del mondo”, con l’obiettivo di immortalare gli ambienti e scenari di Alviano; tra Oasi e Castello, tra natura e antiche suggestioni. Il concorso avrà inizio il 19 febbraio e si concluderà il 16 aprile.

Il concorso vuole valorizzare le bellezze dell’Umbria e in particolare quelle del territorio alvianese, mettendo in parallelo il paesaggio naturale dell’Oasi WWF Lago di Alviano e il Castello, tipico esempio di fortilizio rinascimentale. I due “beni del patrimonio” umbri sono già oggetto di un’ offerta turistica denominata Tandem. I vincitori verranno premiati il 30 aprile - Giornata Tandem - che inizierà con una visita all’Oasi e si concluderà presso il Castello di Alviano.

L’iscrizione al concorso è completamente gratuita e aperta a tutti gli appassionati di fotografia, professionisti, fotoamatori. Si partecipa con due foto ad iscritto, una riguardante il Castello (o il Borgo) di Alviano ed una riguardante l'Oasi WWF. Vinceranno gli autori delle coppie di foto più suggestive e rappresentative del luogo. Le foto devono essere spedite al seguente indirizzo email concorsoalviano@gmail.com entro il 16 aprile 2017.

La giuria sarà presieduta da:
Silvio Mencarelli - docente di fotografia e direttore della rivista Photosophia;
E composta da:
Silvia Frustalupi - Presidente Associazione Libri Salvati;
Giovanni Ciardo - Sindaco del Comune di Alviano;
Sara Stangoni - Responsabile web del settore comunicazione Sistema Museo;
Alessio Capoccia - Oasi WWF Lago di Alviano;
Davide Pompei – OrvietoNews;
Camilla Orsini - giornalista, già collaboratrice de Il Messaggero.

News
14 Novembre 2017
“Olio e farro non è più patrimonio solo di Alviano ma dell’Umbria intera, compresa quella meridionale”. Lo afferma il sindaco, Giovanni Ciardo, tracciando il bilancio dell’edizione 2017 appena conclusasi di “Olio e Farro” che ha richiamato un numero crescente rispetto agli altri anni sia di visitatori che di produttori locali e dell’Italia centrale. “Un’edizione – sottolinea sempre Ciardo – che ha messo in primo piano il patrimonio culturale e agroalimentare della terra alvianese e ternana, capace di intercettare la voglia di turismo esperienziale e di qualità che è in aumento in Italia. Olio e Farro ha proposto le eccellenze legate alle produzioni olearie ma anche a quelle casearie e zootecniche con formaggi e carni di alta qualità tutti provenienti da allevamenti locali e che hanno riscosso un notevole successo di pubblico. “La nostra manifestazione è in crescita – riprende Ciardo - anche grazie alla possibilità di poter sfruttare il nostro patrimonio culturale e naturalistico. La presenza del castello di Bartolomeo è un attrattore con grandissime potenzialità, così come, dal punto di vista ambientale e naturalistico, lo è l’Oasi Wwf. Su questi due asset – specifica il sindaco - abbiamo puntato inserendovi “Olio e Farro” per completare l’offerta di un territorio che merita attenzioni”. Dopo il rilancio post sisma dell’anno scorso, il tema di quest’anno era l’Europa, celebrata con un convegno e con i festeggiamenti per il 25esimo anno del gemellaggio con Vajnory (Slovacchia), al quale si è aggiunto più recentemente quello con Daone (Trentino Alto Adige). “Abbiamo celebrato gli scambi culturali con la Slovacchia in veri modi – dice Ciardo - sia con il rinnovo del patto di amicizia che con una mostra che ha ripercorso i 25 anni attraverso una fotografia per ogni anno”. A celebrare l’amicizia tra queste terre spettacoli itineranti del Coro “Re di Castello” di Daone, del Gruppo Folk “Vajnorsky Okraslovaci spol” e del Gruppo musicale “Vajnorska Dychovka”. Olio e Farro è organizzata dal Comune, Proloco di Alviano e molte realtà associative del paese. Particolare rilievo quest'anno ai gemellaggi con numerosi appuntamenti, parte del progetto “AlVaj_Citizens of Europe”, con il contributo europeo, del Programma “Europa per i cittadini”. Il sindaco preannuncia anche le prime novità della prossima edizione. “Sicuramente – afferma - la formula funziona e quindi verrà riproposta anche se con gli aggiustamenti doverosi per mettere a punto sempre meglio l’organizzazione e per il 2018 stiamo lavorando ad un nuovo tema che caratterizzi la manifestazione e che sarà probabilmente legato al Rinascimento approfondito attraverso musiche e danze, con l’obiettivo di migliorare e consolidare un marchio forte, per noi di Alviano, ma soprattutto per l’Umbria”.GALLERIA FOTO
Galleria Foto
Gemellaggi 2017
Gemellaggi 2017
Galleria Video
immagine video
play video