Itinerari turistici
Didattico
"Misterioso caso delle segrete di Alviano"
immagine "Misterioso caso delle segrete di Alviano"
Clicca per ingrandire
Un viaggio affascinante tra cunicoli, stanze segrete e misteri coinvolti in una losca vicenda che riemerge dal glorioso passato del castello, percorriamo ambienti chiusi al pubblico sbirciando su buie vie di fuga, botole, passaggi angusti e conosciamo ambienti ed usi dell'antico maniero. La visita si snoderà in un percorso suggestivo che analizzerà i luoghi più misteriosi dell'antico castello di Alviano; in questo percorso i visitatori saranno accompagnati dalla presenza del fantasma di "Luciola", la giovane cortigiana di Donna Olimpia, che racconterà la sua prigionia nelle segrete del castello e il suo sfortunato amore con il giovane Tommaso

Per informazioni e prenotazioni Sistema Museo:
199.151.123 - servizio a pagamento dal lunedì al venerdì
dalle ore 9,00 alle 15,00
callcenter@sistemamuseo.it

 
Giornata Fantasy
immagine Giornata Fantasy
Clicca per ingrandire
Questa particolare ed affascinante proposta a scopo ludico-didattico si svolge seguendo i dialoghi di due bellissime dame che, in abiti rinascimentali, accompagnano i ragazzi nelle sale del castello, narrando le gesta del grande Capitano di ventura Bartolomeo D'Alviano, signore di Alviano. Ascoltando la storia narrata nella lingua del tempo, arricchita da espressioni e modi di dire, si ripercorrono le vicende del castello, passeggiando tra realtà e fantasia. Alla visita teatralizzata segue una visita guidata degli altri ambienti del castello.

Durata: 2 ore

Per informazioni e prenotazioni Sistema Museo:
199.151.123 - servizio a pagamento dal lunedì al venerdì
dalle ore 9,00 alle 15,00
callcenter@sistemamuseo.it

 
Offerta Tandem
immagine Offerta Tandem
Clicca per ingrandire
L'offerta qui proposta permetterà ai visitatori del Museo di Alviano di avere una riduzione sull'entrata presso la vicina Oasi presentando il nostro biglietto d'ingresso, viceversa questo accadrà anche al Castello mostrando il biglietto dell'Oasi di Alviano.

L'offerta è valida per i 30 giorni successivi all'acquisto del biglietto stesso, ed è possibile usufruirne la domenica ed i giorni festivi di apertura dell'Oasi.

Per informazioni e prenotazioni Sistema Museo:
199.151.123 - servizio a pagamento dal lunedì al venerdì
dalle ore 9,00 alle 15,00
callcenter@sistemamuseo.it


 
Turista per un giorno - visita fantasy
immagine Turista per un giorno - visita fantasy
Clicca per ingrandire
I destinatari di questa proposta sono i ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di primo e secondo grado, compresi tra i 6 ed i 18 anni, e si svolge in due diverse fasi:
- la prima fase consiste nella visita dell'Oasi alla scoperta della biodiversità e della sua importanza in un ecosistema complesso, effettuando dei campionamenti in uno stagno didattico per poi passare in laboratorio per analizzare il prelievo con l'uso di microscopi. Lo scopo di questa attività è rendere i giovani consapevoli dell'importanza della rete alimentare e dei problemi che possono insorgere a causa dell'inquinamento. In aula, utilizzando il materiale messo a disposizione, verrà simulata un'osservazione e raccolte tutte le impressioni a proposito delle scoperte e delle specie animali avvistate durante la mattinata, che si concluderà con uno scambio di riflessioni sull'esperienza vissuta.
- nella seconda parte, invece, i ragazzi verranno catapultati indietro nel tempo, grazie alla visita Fantasy; due dame che accoglieranno i giovani visitatori che andranno alla scoperta del Castello d'Alviano e della sua storia.

Durata: 1 giorno

Per informazioni e prenotazioni Sistema Museo:
199.151.123 - servizio a pagamento dal lunedì al venerdì
dalle ore 9,00 alle 15,00
callcenter@sistemamuseo.it

News
14 Novembre 2017
“Olio e farro non è più patrimonio solo di Alviano ma dell’Umbria intera, compresa quella meridionale”. Lo afferma il sindaco, Giovanni Ciardo, tracciando il bilancio dell’edizione 2017 appena conclusasi di “Olio e Farro” che ha richiamato un numero crescente rispetto agli altri anni sia di visitatori che di produttori locali e dell’Italia centrale. “Un’edizione – sottolinea sempre Ciardo – che ha messo in primo piano il patrimonio culturale e agroalimentare della terra alvianese e ternana, capace di intercettare la voglia di turismo esperienziale e di qualità che è in aumento in Italia. Olio e Farro ha proposto le eccellenze legate alle produzioni olearie ma anche a quelle casearie e zootecniche con formaggi e carni di alta qualità tutti provenienti da allevamenti locali e che hanno riscosso un notevole successo di pubblico. “La nostra manifestazione è in crescita – riprende Ciardo - anche grazie alla possibilità di poter sfruttare il nostro patrimonio culturale e naturalistico. La presenza del castello di Bartolomeo è un attrattore con grandissime potenzialità, così come, dal punto di vista ambientale e naturalistico, lo è l’Oasi Wwf. Su questi due asset – specifica il sindaco - abbiamo puntato inserendovi “Olio e Farro” per completare l’offerta di un territorio che merita attenzioni”. Dopo il rilancio post sisma dell’anno scorso, il tema di quest’anno era l’Europa, celebrata con un convegno e con i festeggiamenti per il 25esimo anno del gemellaggio con Vajnory (Slovacchia), al quale si è aggiunto più recentemente quello con Daone (Trentino Alto Adige). “Abbiamo celebrato gli scambi culturali con la Slovacchia in veri modi – dice Ciardo - sia con il rinnovo del patto di amicizia che con una mostra che ha ripercorso i 25 anni attraverso una fotografia per ogni anno”. A celebrare l’amicizia tra queste terre spettacoli itineranti del Coro “Re di Castello” di Daone, del Gruppo Folk “Vajnorsky Okraslovaci spol” e del Gruppo musicale “Vajnorska Dychovka”. Olio e Farro è organizzata dal Comune, Proloco di Alviano e molte realtà associative del paese. Particolare rilievo quest'anno ai gemellaggi con numerosi appuntamenti, parte del progetto “AlVaj_Citizens of Europe”, con il contributo europeo, del Programma “Europa per i cittadini”. Il sindaco preannuncia anche le prime novità della prossima edizione. “Sicuramente – afferma - la formula funziona e quindi verrà riproposta anche se con gli aggiustamenti doverosi per mettere a punto sempre meglio l’organizzazione e per il 2018 stiamo lavorando ad un nuovo tema che caratterizzi la manifestazione e che sarà probabilmente legato al Rinascimento approfondito attraverso musiche e danze, con l’obiettivo di migliorare e consolidare un marchio forte, per noi di Alviano, ma soprattutto per l’Umbria”.GALLERIA FOTO
Galleria Foto
Gemellaggi 2017
Gemellaggi 2017
Galleria Video
immagine video
play video